loader image

Primo Space

blank

Primo Space è il primo fondo italiano di Venture Capital dedicato alla Space Economy, inaugurato con successo a luglio 2020. La Fondazione E. Amaldi è l’ideatrice ed è ad oggi la key institution per le attività di advisory e scouting. Il fondo è stato inoltre sponsorizzato dalla Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e conta sul supporto delle principali Università Italiane. L’obiettivo principale del fondo consiste nel valorizzare l’ecosistema spaziale Italiano ed Europeo, rivolgendosi alle aziende che offrono soluzioni innovative per ridurre i costi e fornire prodotti e servizi dirompenti per facilitare la vita sulla Terra integrando le tecnologie spaziali.

Il fondo inizia la propria operatività con un budget di 58 milioni di Euro (prima chiusura) già messo a disposizione da European Investment Fund (EIB group), CDP Venture Capital SGR, Compagnia di Sanpaolo, Luigi Rossi Luciani S.a.p.a. and Banca Sella. Primo Space garantisce il livello di investimento necessario per lo sviluppo di un settore industriale che consentirà all’Italia di mantenere un posizionamento in grado di assicurare adeguati ritorni in termini di industria e di occupazione – oltre che per l’industria Europea. Il budget complessivo del fondo è di 80 milioni di Euro con un hard cap target di 100 milioni di Euro.

L’obiettivo del fondo è quello di sostenere nuove imprese basate sul trasferimento e sull’utilizzo di tecnologie spaziali, ma anche quello di portare ad una migliore identificazione delle esigenze industriali nazionali ed europee e della loro correlazione con le tecnologie spaziali.

Primo Space investe il 75% delle sue risorse in italia – in qualità di lead investor – mentre la restante percentuale sarà investita in altri paesi Europei oltre che negli Stati Uniti e in Israele con il ruolo di co-investitore.

In particolare, il fondo è concepito per fornire due tipologie di investimento:

  • Le aziende in fase Seed-Early possono aspirare ad un investimento che va da 50.000 Euro a 1 milione di Euro;
  • Le aziende in fase di Scaleup possono raccogliere tra 1 milione di Euro e 5 milioni di Euro.

Il limite massimo per un singolo investimento ammonta a 5 milioni di Euro senza differenze legate al Technology Readiness Level (TRL).

La visione della Fondazione E. Amaldi e del suo team di ESA Business Applications è quella di fondere la missione della Fondazione con le esigenze dell’ecosistema spaziale industriale, dando spazio e sostegno alle aziende ad alto potenziale di crescita, affinché possano stare in piedi da sole. L’iniziativa è partita da una grande competenza e conoscenza dell’ambiente spaziale e del mondo della finanza per accelerare il processo e ottimizzare i criteri per ottenere le risorse. Per questo motivo, l’idea proposta e le sue potenziali prospettive di business hanno trovato un forte interesse nella European Investment Bank – EIB group – in quanto ha il potenziale per migliorare la posizione competitiva dell’intero settore spaziale europeo.

Per maggiori informazioni e per entrare a far parte del dealflow di Primo Space contattaci a: advisory@fondazioneamaldi.it