loader image

Business Applications

Il Dipartimento di Business Applications si propone come acceleratore dell’innovazione e del trasferimento tecnologico in quanto mira a fare da ponte tra impresa, istituzioni e investitori, facilitando ed incentivando il passaggio di conoscenze e tecnologie da un settore upstream ad uno downstream, e viceversa.

Il team di Business Applications ospita competenze eterogenee e trasversali che
contribuiscono ad offrire una capacità di analisi a 360° del business, che comprende la fattibilità tecnologica, commerciale e finanziaria del prodotto o servizio che viene presentato.

Il Dipartimento di Business Applications di FEA ha lo scopo di facilitare e promuovere il trasferimento tecnologico dal settore upstream a quello downstream offrendo supporto a start up e PMI innovative che si propongono al mercato utilizzando tecnologie spaziali, attraverso opportunità di finanziamenti pubblici e privati.

blank

Cosa facciamo

Ci occupiamo del monitoraggio e dell’analisi del settore spaziale, del supporto tecnico e
dell’organizzazione di corsi di formazione, aiutando le imprese ad affermarsi sul mercato. Il team di Business Applications è membro del network ESA Space Solutions, in quanto
gestisce la Piattaforma Ambasciatoriale Italiana ESA Business Applications e il programma Incubed+. Per la Commissione Europea, il team, è Ambassador del programma Copernicus in quanto membro del network dei Copernicus Relay, ed è partner esterno del programma SpaceUp.

Il Dipartimento di Business Applications promuove e organizza conferenze, workshop e tavole rotonde tematiche per sensibilizzare gli attori spazio e non spazio sui benefici e le opportunità del settore spazio. In particolare, è attivo nel contesto del New Space Economy Expoforum e della Primavera dell’Innovazione.

blank

Finalità

Il Dipartimento di Business Applications della Fondazione E. Amaldi, ha lo scopo di facilitare
e promuovere il trasferimento tecnologico dal settore upstream a quello downstream, e
viceversa, offrendo supporto a start up e PMI innovative che si propongono al mercato
utilizzando tecnologie spaziali, attraverso opportunità di finanziamenti pubblici e privati.

Le attività del Dipartimento vogliono contribuire a consolidare la posizione dell’Italia nel panorama della New Space Economy, ovvero porre la Fondazione come attore autorevole della catena di valore che a partire dalla Space Industry, ovvero ricerca, sviluppo e realizzazione delle infrastrutture spaziali abilitanti (upstream), arriva alla realizzazione di prodotti e servizi innovativi abilitati (downstream).

Questi possono essere servizi di telecomunicazioni, di navigazione e posizionamento, di monitoraggio ambientale, di previsione meteo, etc. Sotto questo punto di vista l’Italia ricopre una posizione predominante essendo una delle pochissime nazioni al mondo a disporre di una filiera di prodotto completa nel settore spaziale.